extra left
extra right

Scegliere la specie

1

Per la scelta della specie da coltivare possiamo suggerire il seguente criterio di valutazione: tra quelle che si adattano alle reali condizioni pedo-climatiche va data priorità alla specie a reddito più elevato con prospettiva di maggiore sviluppo di mercato.

Considerato il PERO come specie a maggiore priorità, vanno scelte cultivar come Abate Fetel e Conference normalmente più produttive.

Per il MELO la scelta varietale è più ampia e deve tenere conto delle esigenze organizzative della raccolta: per l’epoca estiva si propone un Schniga clone di Gala (produttiva, con buona frigoconservazione); per le autunnali la scelta cadrà su Golden B per le gialle e Red Chief o Red Cap per le rosse (del gruppo Red Delicious) per l’epoca tardiva si segnala Granny Smith (la classica mela verde, ottima anche come impollinante), immancabile poi Fuji Kiku (che si contraddistingue per la croccantezza e dolcezza della polpa, ottima anche la frigoconservazione).

Per il PESCO va fatta una distinzione fra pesche e nettarine: fra le prime vale la pena rimanere su varietà classiche come Redhaven, Glohaven, Fayette, Suncrest, Maria Bianca e Maria Delizia; per le nettarine si consiglia Stark Red Gold e Fairlane.

Per il SUSINO si consigliano varietà produttive note su tutti i mercati: Black Star, Fortune, Angeleno e Stanley.

Nel caso del CILIEGIO si segnalano varietà come: Burlat, Moreau, Giorgia, Celeste, Big Lory e Kordia.

Torna su